Apicoltura Mantovani

Vai ai contenuti

Menu principale:

ACACIA

MIELI LOCALI

Il genere robinia è di pretta origine americana: le sue circa venti specie si trovano tutte nell'America settentrionale e centrale, mentre nel nostro continente è presente solo la "falsa acacia", cioè la Robinia pseudoacacia L.
Le doti ornamentali di alcune forme di robinia sono il motivo della sua diffusione in Europa; pare che vi sia giunta all'inizio del secolo XVII inviata a Jean Robin, erborista del re Enrico IV di' Francia. Più tardi Linneo denominò il genere riferendosi al cognome Robin.
In Italia apparse più tardi, verso la fine del secolo XVIII, sporadicamente e quale pianta da giardino; dimostratasi subito vigorosa e di facile adattamento a diversissime condizioni pedoclimatiche passò ad usi forestali, tanto che già nel secolo scorso veniva considerata più pianta da bosco che da giardino.
Sulla "Nuova Enciclopedia Popolare Italiana", edita dalla Unione Tipografica Editrice di Torino, anno 1863, abbiamo trovato quanto segue:
"E' stata propagata in tutta Europa in grazia del suo rapido accrescimento e dell'eccellente qualità del suo legno e principalmente come albero d'ornamento, stante la vaghezza del suo fogliame e dei suoi fiori candidi che appaiono sul finire della primavera ed esalano un odore soavissimo... Il fogliame è appetito al bestiame e coi fiori si produce uno sciroppo gradevole e temperante.... oltre ad un ottimo miele.




Torna ai contenuti | Torna al menu